Cosa vedere nei pressi del World Trade Center: una giornata a NYC tra storia e memoria

Cosa aspettarsi dalla visita del 9/11 Memorial, un luogo di forte potenza evocativa
Jessica Maggi

I nostri consigli su cosa vedere nei pressi del World Trade Center e cosa aspettarsi dalla visita del memoriale dell’11 settembre, un luogo di forte potenza espressiva, emotiva ed evocativa.

A colmare gli spazi lasciati vuoti dalle Torri Gemelle crollate nei famigerati attacchi terroristici del 2001 si trova oggi il memoriale dell'11 settembre, un luogo di silenzio, riflessione e raccoglimento che sorge tra gli svettanti grattacieli di Manhattan, composto da due vasche quadrate sui cui bordi sono incisi i nomi delle vittime dell’attentato.

Questo mastodontico, suggestivo monumento e il museo annesso fanno ormai ufficialmente parte dei siti imperdibili durante un viaggio a New York. Qui di seguito, i nostri consigli su cosa aspettarsi dalla visita di un luogo di tale potenza espressiva, emotiva ed evocativa e cosa vedere nei pressi del World Trade Center.

Memoriale e museo dell’11 settembre

Trovarsi nel punto esatto in cui svettavano le Twin Towers e poter osservare il vuoto lasciato dal loro crollo riempie l’animo di profonda commozione. Preparati a sentire un leggero nodo in gola e una sottile sensazione di soffocamento. I nomi delle vittime degli attentati del 2001 e del 1993, quando un furgone-bomba esplose nei parcheggi sotterranei della Torre Nord, sono scolpiti su pannelli di bronzo che corrono lungo il perimetro delle due grandi vasche. L’oscuro fondale che inghiotte le acque è invisibile e simboleggia gli abissi del male che qui si è consumato.

Questa mastodontica, suggestiva installazione occupa 8 dei 16 acri dell’ex complesso del WTC. Le enormi pareti d’acqua di due scenografiche fontane di 4000 metri quadrati l’una formano una delle cascate più estese del Nord America.

Intorno a questo imponente monumento-tributo di grande suggestione si estende un immenso bosco di querce, simbolo di vita e speranza. Nella Memorial Plaza a Lower Manhattan si trova anche il cosiddetto Survivor Tree, un albero rinvenuto sotto le macerie di Ground Zero, l’unico sopravvissuto agli attacchi terroristici.

Oltre al memoriale è possibile visitare l’annesso museo sotterraneo, dalla forte potenza evocativa, in cui sono esposti reperti recuperati da Ground Zero subito dopo gli attacchi, oggetti personali delle vittime trovati tra le macerie, immagini relative ai tragici eventi dell'11 settembre e persino frammenti di acciaio delle Twin Towers che hanno resistito agli incendi. Il museo ha un padiglione d’ingresso in vetro, da cui puoi osservare le colonne portanti d’acciaio delle torri che rimasero in piedi anche in seguito al crollo.

Visitare The Glade

Inaugurato nel 2019, The Glade è un viale fiancheggiato da sei monoliti, dedicato ai tanti soccorritori, volontari, sopravvissuti, feriti, lavoratori e residenti che, in seguito agli attentati dell'11 settembre, svilupparono disturbi fisici, psichici o neurologici per aver operato all'interno e nei pressi del WTC.

Esplorare Oculus

Il principale punto di accesso per raggiungere il grande sacrario dell’11 settembre è il World Trade Center Transportation Hub, il nuovo nodo di trasporto di Lower Manhattan, noto ai più come Oculus. Si tratta di un maestoso complesso dalla forma simile alle ali stilizzate di una colomba che spicca il volo, progettato dall’archistar spagnolo Santiago Calatrava e inaugurato nel marzo del 2016. Simbolo di rinascita, l’opera collega undici linee della metropolitana, i treni Path e l’Hudson Ferry Terminal.

Ammirare la giungla metropolitana dall’One World Observatory

Agli ultimi piani della Freedom Tower, simbolo della resilienza di New York City, si trova l’One World Observatory, una grande piattaforma di osservazione con vetrate trasparenti, che riserva un'esperienza panoramica unica. Da ogni lato dell’edificio potrai godere di una sensazionale vista a 360 gradi sulla Grande Mela.

Completata nel 2013, la Freedom Tower, con i suoi 104 piani, è uno degli edifici più alti dell’Emisfero occidentale. La sua altezza è, precisamente, 1776 piedi, in onore dell’anno in cui fu firmata la dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti d’America.

Dalla piattaforma panoramica a quasi 400 metri di altezza avrai un colpo d’occhio incredibile non solo sul memoriale dell'11 settembre, ma anche su Central Park, sul profilo austero dell’Empire State Building, sul ponte di Brooklyn, sulla Statua della Libertà e sul Chrysler Building, costruito per ospitare l’omonima casa automobilistica.

Scattare un selfie con il Charging Bull nel financial district

Raggiungibile a piedi in pochi minuti dal WTC, il quartiere dei broker e della Borsa di New York merita una visita completa e approfondita. Wall Street, nello specifico, rappresenta il centro planetario degli scambi azionari, nonché fulcro del mondo finanziario di New York City. Su questa elegante arteria urbana si affacciano le sedi di alcune delle principali banche americane, nonché la Federal Hall e la Borsa di New York.

Il financial district brulica di broker, manager e professionisti che convivono con le fiumane di visitatori in transito verso Battery Park, all’estremità meridionale di Manhattan, dove si prende il traghetto per la Statua della Libertà ed Ellis Island.

Immancabile, qui, una foto al cospetto del Toro di Wall Street, scultura bronzea realizzata dall’artista italiano Arturo Di Modica, diventata simbolo del potere americano e dei rialzi della borsa di New York.

Passeggiare lungo la Manhattan Waterfront Greenway

Un grande anello verde si sta sviluppando intorno all’isola di Manhattan, soppiantando con alberi, piste ciclabili e sentieri pieds dans l’eau gli spazi di vecchi moli, banchine abbandonate, cantieri navali e magazzini portuali. Si tratta della Manhattan Waterfront Greenway, un parco lineare di straordinaria bellezza, che percorre il profilo di Manhattan fino alla punta meridionale dell’isola.

La Manhattan Waterfront Greenway rappresenta un altro ammirevole esempio di riqualificazione in chiave green di spazi urbani in disuso, analogamente all’High Line, una ferrovia sopraelevata convertita in un parco pensile con un suggestivo percorso pedonale panoramico.

Dopo aver visitato il memoriale dell'11 settembre, non mancare di fare una passeggiata rigenerante in mezzo al verde lungo la Greenway, contemplando lo skyline newyorkese.

Fare yoga all’Hudson River Park

Parte della Manhattan Waterfront Greenway, l’Hudson River Park è il parco sull’acqua più esteso della metropoli americana, con una superficie di oltre due chilometri quadrati. Seconda per estensione solo a Central Park, questa spettacolare area verde è stata creata a partire dagli anni Ottanta, convertendo progressivamente moli e banchine in disuso in spazi verdi in cui i cittadini e i visitatori potessero passeggiare, fare jogging, andare in bicicletta o fare yoga sull’erba ammirando il panorama urbano. Completano il quadro parchi giochi per bambini e campi da tennis, calcio e baseball.

Visitare Brookfield Place e Winter Garden

I palazzi in vetro e granito del Brookfield Place, centro della finanza mondiale, sorgono su un lembo di terra artificiale precedentemente occupato dal corso dell’Hudson River, proprio di fronte al World Trade Center di Lower Manhattan.

Si tratta di uno spettacolare quintetto di edifici di circa 200 metri di altezza, con ampie vetrate che li fanno vagamente assomigliare a missili spaziali. All’interno si trovano uffici, negozi, ristoranti, un enorme centro commerciale e il Winter Garden, un elegante giardino con palme provenienti dalla Florida. Brookfield Place, originariamente chiamato World Financial Center, ospita sovente concerti, spettacoli, mostre, rassegne culturali e proiezioni cinematografiche.

Fare un giro a Chinatown

Segui il richiamo delle tessere del májiàng che battono sui tavolini e la scia di profumo di anatra all'arancia, maiale in agrodolce e pollo stufato alle mandorle e arriverai a Chinatown, l'area di Manhattan che ospita una delle più grandi comunità cinesi al di fuori del continente asiatico.

Le testimonianze dei primi migranti cinesi in questa zona risalgono al 1870. Oggi si stima che la comunità cinese di Manhattan ospiti almeno 100.000 persone. Qui, in uno dei quartieri più simbolici, storici e colorati della Grande Mela, potrai acquistare letteralmente di tutto, da lanterne in carta di riso a bigiotteria e chiavi svita-bulloni.

Fare celebrity watching a Soho e Tribeca

A pochi passi da Little Italy si trova Soho, acronimo di South of Houston Street, uno dei quartieri più apprezzati di Manhattan, con i suoi eleganti edifici in ghisa, negozi di antiquariato e gallerie d’arte. Molto simile è la vicina Tribeca, abbreviazione di Triangle Below Canal Street, un terreno agricolo poi convertito in area industriale e divenuto ora una delle zone più ambite della città che non dorme mai, anche grazie al celebre Tribeca Film Festival e alla New York Fashion Week. Qui non è raro incrociare volti noti.

Visita la Grande Mela con Go City

Con i pass di Go City puoi visitare il memoriale dell'11 settembre e le più iconiche attrazioni di New York risparmiando tempo e denaro rispetto all’acquisto dei singoli biglietti.

Continua a leggere

Attività a cui dedicarsi a New York in inverno
Blog

Attività a cui dedicarsi a New York in inverno, tra odi alla scienza e celebrazioni della memoria

Quando, con l’arrivo dell’inverno, Nuova York gela sotto le temperature glaciali o s’imbianca di neve, non si rinuncia al divertissement e all’arricchimento culturale. Giammai! Per chi approfitta delle festività natalizie o di qualche giorno di ferie in inverno per un city break a stelle e strisce, c’è un ampio ventaglio di attività a cui dedicarsi a New York in inverno, tra fastosi complessi museali, odi alla scienza e celebrazioni della memoria storica. La Grande Mela, in quanto ad arte, divertimento e istituzioni culturali, ha molto da offrire, anche e soprattutto quando “fischia il vento e infuria la bufera, scarpe rotte e pur bisogna andar”. 🦖 American Museum of Natural History, yabba dabba doo L’American Museum of Natural History, su Columbus Avenue, a due passi da Central Park, accoglie i visitatori in un viaggio suddiviso per aree tematiche, che mostra come tutte le vite sulla Terra siano connesse. Diversi ambienti espositivi, un teatro immersivo, una biblioteca e laboratori didattici e di ricerca celebrano la meraviglia della scienza e ci guidano verso una più profonda comprensione di non essere i padroni della Terra. La struttura, una monumentale opera architettonica poetica, gioiosa e teatrale, è già di per sé un’attrazione. Gli interni imitano un’enorme caverna geologica, con pareti che sembrano erose dal vento per rivelare aperture tondeggianti e asimmetriche, un set da kolossal che rimanda un po' ai Flintstones e un po’ a Odissea nello spazio. 🖼️ Fare un giro al MoMA, il tempio dell’arte contemporanea Nato da una piccola collezione di otto stampe e un disegno, oggi il Museum of Modern Art, noto ai più come MoMA, ospita oltre 150.000 opere, che spaziano da dipinti e sculture a fotografie, filmati e installazioni multimediali. Nei cinque piani di questo fastoso complesso nel quartiere di Midtown Manhattan potrai ammirare i più grandi capolavori dell’arte moderna, tra cui, tieniti forte: La persistenza della memoria del pittore surrealista Salvador Dalí; Notte stellata di Van Gogh; Forme uniche della continuità nello spazio dell'artista futurista Umberto Boccioni; Campbell’s Soup Cans di Andy Warhol; Les demoiselles d'Avignon, uno dei più celebri dipinti di Pablo Picasso. Tra i principali musei di arte moderna e contemporanea in the world, il MoMA di New York custodisce la più vasta collezione di creazioni del genio andaluso, nonché capolavori di Chagall, Roy Lichtenstein e Mark Rothko, maestro dell’espressionismo astratto. E ancora, di Matisse, Marcel Duchamp e Toulouse-Lautrec, l'astro di Montmartre. 🌃 Esplorare il Guggenheim di New York, iconico edificio firmato da Frank Lloyd Wright La porzione centrale della Fifth Avenue ospita alcuni dei musei più importanti del mondo, tanto da aver guadagnato l’appellativo di Museum Mile. Qui si trova il Museo Guggenheim, progettato da nientemeno che Frank Lloyd Wright, il più importante esponente dell'architettura moderna statunitense. Lo squillante nitore della suggestiva spirale conica realizzata dall'architetto Frank Lloyd Wright è probabilmente più famoso delle opere d'arte che trovano dimora al suo interno, che includono mirabili creazioni di Modigliani, Kandinskij, Monet e Degas, fotografie di Robert Mapplethorpe e importanti opere surrealiste. 🎨 Scoprire il Whitney Museum of American Art, imponente e spiazzante Il Whitney Museum of American Art, nel Meatpacking District di Manhattan, è un polo museale che non ha ancora riscosso il successo che meriterebbe. Ospitato in una struttura imponente e ariosa ma con un nonsoché di geometricamente spiazzante e tagliente, il museo si ripropone di interpretare l’arte d’oltreoceano in un percorso espositivo che offre una rilettura storica delle correnti che hanno caratterizzato il secolo scorso. Le opere esposte coprono oltre cinquant’anni di storia, con big names che includono Edward Hopper, Andy Warhol e Jackson Pollock. Oltre alla cultura, il Whitney Museum offre suggestive vedute sul fiume Hudson, la High Line, il Greenwich Village, l’One World Trade Center e Little Island, un parco artificiale galleggiante sospeso su un bouquet di tulipani. 🚀 Visitare l’Intrepid Sea-Air-Space Museum Lungo il fiume Hudson nella West Side di Manhattan si trova l’Intrepid Sea-Air-Space Museum, un museo interattivo che racconta la storia marittima e militare degli Stati Uniti. Sul ponte di volo sono esposti portaerei ed elicotteri militari, mentre all’interno potrai visitare un sottomarino lanciamissili, la prima navicella spaziale della NASA e la cabina di pilotaggio della nave Intrepid, che durante il secondo conflitto mondiale resistette a raid e attacchi kamikaze. A disposizione dei visitatori ci sono addirittura simulatori di volo high-tech. 🏢 Ripercorrere la storia del Rockefeller Center, dove girano i big money Mentre fuori si scatena la tempesta di gelo, puoi visitare il Rockefeller Center, un complesso di sontuosi edifici commerciali di Manhattan che comprende un intero isolato, tra la Quinta e la Sesta Strada. Ogni anno all’interno del complesso viene installato il celeberrimo albero di Natale alto oltre 20 metri, ricoperto da 50.000 luci a LED e coronato da un puntale tempestato di cristalli Swarovski. E c’è di più. Il Rockefeller Center è la sede dell’osservatorio panoramico di Top of the Rock, che occupa gli ultimi piani del maestoso grattacielo al numero 30 di Rockefeller Plaza, nonché di centinaia di sculture, giardini e mosaici. Insieme a uno storiografo esperto ripercorrerai 80 anni di storia di una delle attrazioni più iconiche di New York. 🎩Fare un selfie con Iron Man al museo delle cere  Se una tempesta di neve si abbatte sugli Stati Uniti, puoi optare per una visita al famoso museo delle cere Madame Tussauds, nel cuore di Times Square, dove potrai inscenare esilaranti tête-à-tête con centinaia di star del cinema, celebrity, leader mondiali e icone della cultura pop. Da Abramo Lincoln a Ed Sheeran, dal Dalai Lama a Brad Pitt, RuPaul e Barack Obama, al museo delle cere più grande degli Stati Uniti ce n’è per tutti i gusti. Per la gioia dei nerd, un’intera ala è dedicata ai personaggi Marvel. Potrai fare un selfie con Iron Man, Captain America, Spider-Man e l’Incredibile Hulk e intraprendere un percorso virtuale immersivo e multisensoriale in 4D. 🎶Emozionarsi a uno spettacolo di cori gospel Ad Harlem, il quartiere della black culture, del jazz e di grandi artisti afro-americani del calibro di James Brown, Ella Fitzgerald e Billie Holiday, potrai provare l’emozione di assistere a uno spettacolo di cori gospel di un’ora. Spettacolo forse non è il termine più adatto. 60 minuti di pura gioia ed elevazione spirituale, ecco. Da non perdere ad Harlem anche una visita alla splendida Cathedral of St. John the Divine, con il rosone a vetrata più grande degli States. 🧱Ammirare migliaia di modelli Lego a Legoland A New York c’è anche Legoland, il parco interattivo dedicato ai mattoncini colorati più amati da tutti, non solo dai più piccoli. Anzi, ce ne sono due, per la precisione. A Legoland Discovery Center nel New Jersey potrai ammirare una mini NYC costruita con i famosi mattoncini, nonché accedere a un cinema in 4D e aree interattive di gioco e costruzione. Legoland Discovery Center di Westchester, invece, offre attrazioni immersive, film in 4D e una vera e propria accademia della costruzione. 🗽Visita la Grande Mela in inverno con The New York Pass® Con The New York Pass® potrai visitare queste e altre attrazioni della città che non dorme mai, tra cui l’Empire State Building, la Statua della Libertà ed Ellis Island, ottenendo un risparmio non indifferente in termini di tempo e denaro rispetto all’acquisto dei singoli biglietti di ingresso.
Jessica Maggi
New York
Blog

Risparmia alla grande sulle attrazioni di New York

Dai un'occhiata al nostro esempio di itinerario per vedere come risparmiare con il New York Pass®. Visita le attrazioni migliori pagando meno. Con così tante attrazioni ed esperienze tra cui scegliere, il soggiorno a New York termina in un baleno. Il nostro esempio di itinerario di cinque giorni ti dà un assaggio di ciò che la città ha da offrire e di quanto potresti risparmiare usando il New York Pass®. Ah, e non ci sarà bisogno di scegliere le attrazioni prima dell'acquisto: avrai la flessibilità di poter scegliere in giornata!  Esempio di itinerario di 5 giorni a New York Giorno 1 Tour di un giorno sull'autobus Hop-On Hop-Off di Big Bus New York (Costo normale del biglietto: 59,99 $) Osservatorio dell'Empire State Building (Costo normale del biglietto: 47,91 $) Madame Tussauds (Costo normale del biglietto: 47,89 $)   Giorno 2 Crociera Best of NYC di Circle Line (Costo normale del biglietto: 44,00 $) Intrepid Sea-Air-Space Museum (Costo normale del biglietto: 33,00 $) The Edge (Costo normale del biglietto: 43,55 $)   Giorno 3 Ferry per la statua della Libertà e l'Immigration Museum di Ellis Island (Costo normale del biglietto: 24,00 $) One World Observatory (Costo normale del biglietto: 44,65 $) 9/11 Memorial & Museum (Costo normale del biglietto: 28,00 $)   Giorno 4 Top of the Rock™ (Costo normale del biglietto: 43,55 $) Tour del Rockefeller Center (Costo normale del biglietto: 29,40 $) Tour della cattedrale di San Patrizio (Costo normale del biglietto: 25,00 $)   Giorno 5   Museum of Modern Art (MoMa) (Costo normale del biglietto: 25,00 $) Tour e noleggi di biciclette a Central Park con Unlimited Biking (Costo normale del biglietto: 51,69 $) American Museum of Natural History (Costo normale del biglietto: 23,00 $)   Costo totale dell'itinerario comprando i biglietti singoli all'ingresso: 570,63 $ Costo di un New York Pass® per 5 giorni: 279,00 $ Totale risparmiato con il New York Pass®: 291,63 $
Teresa Marrone

In regalo per te uno sconto del 5%!

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai sconti esclusivi, idee di viaggio e molto altro.

  • Thick check Icon